Escursioni per i più piccoli

Da sapere per i Bimbi in Montagna

Esistono diverse soluzioni per portare anche i bambini piccoli in montagna. Nelle nostre escursioni hanno partecipato genitori con bambini di età compresa tra meno 9 mesi fino a meno 2 mesi, e da 0 a 10 anni. Avete capito bene hanno partecipato anche donne in gravidanza fino al 7 mese!!

Ció non deve incoraggiare tutte le giovani mamme a girovagare per i sentieri di montagna.

Per una donna in stato di gravidanza é sempre opportuna un’attivitá moderata che non porti alcun affaticamento. Le donne che hanno partecipato ad escursioni anche impegnative (livello  “E“ Escursionistico), erano ben allenate e sopratutto avevano una gravidanza fisiologica senza alcun segno di possibile complicanza. Pertanto prima di intraprendere qualunque attivitá fisica, compresa quella escursionistica, è buona norma parlare con il proprio ginecologo e scegliere un livello di difficoltá comunque inferiore alle proprie possibilitá, che solitamente avete sperimentato in assenza di gravidanza. Le passeggiate bimbo Trekking in programma sono di livello "T" (Turistico), sono dunque piuttosto semplici e adatte a tutti.

 Etna Wall di S. Mazzaglia  Appena nati i bambini appaiono molto fragili e bisognosi di cure, se i genitori sono esperti escursionisti il loro neonato potrá godere di tutte le attenzioni e le cure necessarie anche durante una passeggiata in montagna, sopratutto se si nutre attraverso il seno materno. 
In alternativa per l’allattamento artificiale occorre portare nello zaino polvere di latte, acqua, pentolino, fornello da campeggio e in macchina scaldalatte per auto.
 Innanzi tutto durante il viaggio in automobile, prima di partire da casa per raggiungere il punto di partenza dell’escursione, bisogna attentamente valutare la quota dalla quale si parte e quella di arrivo. Raggiungere in macchina o in Jeep troppo rapidamente una certa altitudine puó provocare alterazioni della pressione interna dell'orecchio, ciò può causare dolore al bambino e conseguente pianto. Pertanto bisogna fare delle soste per permettere al bambino di acclimatarsi alla quota. 

 

Marsupio Portaneonati, utile fino ai 18 mesi, non solo per la montagna ma anche per passeggiare in città. Il peso del bambino è distribuito sul tronco e sulle anche, cosicchè non si sente la fatica di quando lo si tiene in braccio!

Bisogna evitare quei mezzi che velocemente ti portano ad alta quota come la funivia. A meno che si tratta di dislivelli non elevati. Quest'accortezza é necessaria naturalmente anche durante la camminata, sebbene in questo caso è più raro raggiungere elevate differenze di quota rapidamente.

Per fortuna le nostre escursioni non superano la quota di 1000/1500 metri s.l.m. e vengono prese tutte le precauzioni per evitare problemi di salute.

 

Giunti all'inizio del sentiero é fondamentale che il bambino sia a suo agio durante la passeggiata. Esistono varie soluzioni per portare i bimbi in montagna, dalle fascie portaneonati, che avete potuto osservare nei documentari su qualche paese africano, al piú moderno marsupio (foto sopra) fino al portabimbi da spalla, che in alcuni modelli comprende una tasca per le necessità del bebè, oppure un vero e proprio zaino incorporato:

   

 SOTTO: Zainetto porta-bambino pratico e sicuro marca CAMP. Baby Trek (2460 gr.) lo vedete color azzurro e Baby Trip (3070 gr.) color arancio.

Ideale per bambini fino a 3 anni e per un peso di ca. 15 kg. Schienale imbottito con tessuto reticolare traspirante. Il taglio degli spallacci e del fascione addominale assicura il massimo comfort. Cintura di sicurezza regolabile.
Seggiolino regolabile in altezza, staccabile e lavabile
Ampia tasca posteriore abbinata alla pratica tasca in rete
Fettucce avanzamento di carico
Asole porta-accessori su spallacci
Tessuto reticolare traspirante imbottito
Cinghietto pettorale

SOPRA: Zaino "Koala" della SALEWA, corredato da tettuccio ed un piccolo zaino per mettere tutto quello che serve al bambino, pannolini, biberon, cambio indumenti, ect. Ha un sistema "multifit" che consente di adattarlo alle spalle di chi lo indossa per un migliore comfort. A questo si può abbinare anche il telo copripioggia.
               

Prato Verde ai piedi di Monte Vetore - Etna Sud

 

 

<-- A Nicolosi (CT) da Etna Wall trovate anche zainetti per i bambini più grandi, già in grado di camminare. Lo zaino della foto serve al bambino per portare i suoi giochi preferiti o qualche accessorio, mentre per la mamma è un sicuro ancoraggio per mantenere vicino a se il bambino. Lo zaino è provvisto di una cintura progettata per allacciare il bimbo con un prolungamento per essere impugnato dal genitore.

 Accanto lo Zaino porta bimbi di FERRINO, Caribou per bambini fino a 20 chili: con regolazioni sugli spallacci e sull’altezza delle seduta del bambini, con fasce alla vita regolabili per sostenere maggiormente il peso, dotato di diverse tasche laterali e sul retro, cuscino poggia testa e materassino cambia-bebè.
È inoltre dotato di tettuccio para-pioggia o sole, da fissare in caso di necessità.

Sotto ancora il Caribou ed il modello Wallaby di FERRINO.

 

Da Etna Wall a Nicolosi puoi prenotare il tuo zaino e trovi le migliori scarpe per il trekking, felpe, maglie traspiranti, ovvero tutto l'abbigliamento e gli accessori da montagna per i bambini (0-14 anni), oltre che per gli adulti... 

  

Elenco delle escursioni Bimbo Trekking:

 

             leccio e castagno” (VIDEO).