Le Campane

Il suono della campana rappresenta la voce di Dio, del Signore che chiama i suoi figli per pregare insieme. La campana, in ambito cristiano, sostituisce il corno ebraico che avvisa ancor oggi l'inizio del sabato, giorno di riposo assoluto. Per i cristiani il giorno del Signore è la domenica, tanto è vero che questo "nuovo giorno" viene salutato con il suono festoso delle campane. La domenica, Pasqua della settimana, è per i cristiani memoriale di Cristo morto e risorto, così come le solennità liturgiche.
Nella nostra zona ed in Acireale in particolare, la festa di un Santo viene avvisata attraverso il suono della campana maggiore, con il motivo ritmico del Consolato, in dialetto 'u Cunsulatu. Successivamente lo scampanio con tutte le campane. Con il loro suono annunciano l'inizio della celebrazione eucaristica di ogni messa con i caratteristici trenta rintocchi, ripetuti ogni 15 minuti per tre volte.
Altro modo di suonare le campane è il mortorio, litania che accompagna una persona defunta ed invita la comunità alla preghiera.